Indoor

monitoraggi indoor

Numerose problematiche degli edifici residenziali sono riconducibili ad alterazioni termiche o igrometriche che possono provocare il deterioramento dell’edificio, danni alla salute degli inquilini e, non in ultimo, maggiori costi di gestione dell’immobile. Sono numerose le patologie che derivano dall’alterazione dei parametri termoigrometrici:

● Umidità di costruzione
● Umidità meteorica (infiltrazioni da copertura, serramenti, murature, ecc)
● Umidità accidentale (perdite e allagamenti)
● Umidità di condensazione (superficiale o interstiziale)
● Umidità ascendente o da risalita capillare
● Eccessivo caldo/freddo e conseguente discomfort abitativo

Abbinato all’indagine visiva e termografica, il monitoraggio ambientale aiuta ad individuare estensione, intensità e cause dei fenomeni di degrado che si manifestano nel manufatto edilizio.
Sono numerosi gli strumenti e le attrezzature che possono essere utilizzati per definire le cause e l’estensione di fenomeni di degrado:

● Sensori di temperatura dell’aria
● Sensori di umidità dell’aria
● Sensori di temperatura a contatto
● Sensori di umidità a contatto
● Piastra termoflussimetrica
● Anemometri a filo caldo
● Luxmetri